Liposuzione laser

In una società ossessionata dall’aspetto estetico e dalla mancanza di tempo da dedicare a se stessi, una metodica chirurgica estetica come la liposuzione laser non poteva non sollevare grande interesse, sia nell’ambiente professionale che presso il pubblico.

Questo metodo ha ottenuto negli Stati Uniti l’approvazione dell’FDA nel 2006 e da quel momento ha conosciuto un successo senza precedenti.

Come funziona la liposuzione laser? Sostanzialmente si tratta di un intervento chirurgico eseguito localmente, in cui con un laser a bassa potenza si surriscalda il tessuto sottocutaneo provocando la trasformazione delle cellule di grasso dallo stato solido ad una forma più liquida, detta appunto “oleosa”, che ne permette una rimozione più efficace tramite aspirazione.

I risultati ottenuti con la tecnica della liposuzione laser sono, a sentire gli addetti del settore, più duraturi rispetto a quelli ottenuti con altre metodiche e garantiscono una maggior tonicità della pelle sia a medio che lungo termine.

Un intervento chirurgico, per quanto estetico è sempre un intervento comunque traumatico per il corpo umano. La liposuzione laser, per quanto meno invasiva e truculenta di altre metodiche, non esula da questa tipologia, pertanto il rischio di effetti collaterali, per quanto basso, non è da considerarsi nullo.

Qualunque intervento chirurgico presenta sempre la possibilità di effetti collaterali che a volte possono anche assumere caratteristiche di gravità.

Nel caso della liposuzione laser i rischi, per quanto inferiori, sono gli stessi di altre metodiche di liposuzione, mentre si aggiunge la possibilità di ustioni dovute al surriscaldamento dei tessuti.
Un tempo troppo elevato di trattamento può infatti produrre bruciature sottocutanee che, per quanto transitorie, non sono certo piacevoli.

Vi è da aggiungere inoltre la possibilità che la suggerita maggior tonicità della pelle, dipendendo dalla quantità di collagene presente nel tessuto sottocutaneo, variabile da persona a persona, non sia sempre così evidente.

Il fascino di un risultato ottenuto in pochi minuti, immediatamente visibile e che può stabilizzarsi per lunghi periodi è innegabile, ed è la ragione principale del successo di questo tipo di interventi.

La liposuzione laser abbassa i rischi di effetti collaterali ma non li riduce a zero. E un embolo grasso può avere conseguenze anche devastanti.

Occorre sempre quindi ragionare con molta attenzione sulla possibilità di un qualunque intervento estetico, compresa quindi la liposuzione laser, sulla base di un’attenta valutazione del rapporto tra i rischi ed i benefici, ricordando che la rimozione di adipe e cellulite può comunque essere ottenuta, seppur in tempi più lunghi e con percentuali di successo magari anche inferiori, con altre metodiche non chirurgiche, non invasive e spesso completamente esenti da possibili effetti collaterali.

L’attenzione infatti deve sempre essere posta primariamente alla propria salute e solo successivamente all’aspetto fisico, non facendosi trascinare dalla promessa di risultati il cui unico fascino sta, oggettivamente, nella maggior velocità di ottenimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *