Aprire azienda consulenza informatica

Il mondo dei sistemi informativi, con la sua continua evoluzione, sia in senso di espansione che di complessità, offre ancora diversi spunti per aprire un’attività in proprio.

La richiesta però si va sempre più raffinando e centralizzando, nel senso che sempre più spesso le aziende richiedono un unico fornitore per tutti i servizi di uno stesso genere.

Il bacino d’utenza quindi, è molto vasto e disponibile, anche se la domanda sembra essere difficile da sostenere in termini di conoscenza.

Con la complessità sempre maggiore dei sistemi informativi è praticamente impossibile accorpare in un’unica testa tutte le competenze necessarie a fornire un servizio completo, mentre questa è, come detto prima, a tutti gli effetti una condizione quasi indispensabile.

Non è chiaramente pensabile, in un ambito come questo, poter accentrare in un’unica figura tutte le competenze previste e richieste dai sistemi informativi moderni.

Chi è esperto di sistemi operativi, ad esempio potrà avere un’infarinatura, per quanto completa, sulla gestione di basi dati complesse, ma non potrà mai svilupparne una competenza profonda a causa della grande evoluzione subita dai database anche solo negli ultimi cinque anni.

La soluzione può venire da una forma di networking aziendale, una serie di accordi di partnership stretti tra diversi professionisti, allo scopo di far fronte comune alle richieste sempre più esigenti e complesse del mercato.

L’altro punto di forza è quello del prezzo, che dovrà essere contenuto e concorrenziale. Questo aspetto potrà essere curato evitando il più possibile i costi fissi.

Un’attività di questo tipo, infatti, non richiede particolari infrastrutture, e può essere condotta anche senza il bisogno di costosi uffici o installazioni ma, quanto meno nelle fasi iniziali, anche da una singola stanza della propria abitazione adibita per questo scopo.

Tutta l’attività può essere svolta online, con l’ausilio di strutture pubbliche come la suite di Openoffice, o del software messo a disposizione da Google, ad esempio, per la parte di collaborazione.

In altre parole questo è un modo per presentarsi sul mercato in una forma accattivante ed affidabile senza incorrere nei costi e nelle difficoltà e admepimenti burocratici e fiscali generati da una forma societaria.

Questo lascerà liberi di dedicarsi alla ricerca di business con una solida base di know-how da proporre al cliente, senza apparire come tuttologi ma fornendo ugualmente un ventaglio di soluzioni di tutto rispetto, a prezzi concorrenziali e decisamente convenienti.